//
archives

festambientesud

Questo tag è associato a 12 articoli.

FestambienteSud: Il programma della seconda giornata, giovedì 23 luglio

festambientesud2009.jpg

FestambienteSud ricicla a suon di musica, con i Riciclato Circo Musicale.

Show con Kaos One e Dj Trix, le stelle dell’ Hip hop

"Giovani energie protagoniste" alla seconda giornata di FestambienteSud

"Giovani energie protagoniste" il tema della giornata di giovedì 23 luglio.

Quale spazio hanno i giovani al Sud? Quale protagonismo esprimono? Come può il cosiddetto Popolo dei Fuori Sede rendersi protagonista della ricostruzione del capitale sociale nel mezzogiorno? Ne discuteranno, alle ore 19,00 in piazza De Galganis, Elena GENTILE, Assessore regionale alla Solidarietà, Vanessa PALLUCCHI, Presidente nazionale di Legambiente scuola e formazione, Giuliano FOSCHINI, giornalista de la Repubblica, Danilo CHIRICO, presidente dell’associazione daSud, Enrico INFANTE, magistrato, Antonio TEDESCO, dell’associazione Provocult, Lorenzo BOCCHESE, Vice presidente nazionale ARCI ragazzi, Luciano VENTURA, direzione nazionale di Legambiente.

Al termine del dibattito i proff. Luciano Beneduce e Donato Pastore presenteranno BRILLANTEMENTE, la campagna di immatricolazione del prossimo Anno Accademico dell’Università di Foggia. L’Università, infatti, è partner di FestambienteSud, e, per tutta la durata della manifestazione, sarà presente nel centro storico di Monte Sant’Angelo con un proprio punto informativo, da cui sarà possibile effettuare l’iscrizione.

 

RiciclatoCircoMusicale1.jpgAlle ore 21:00 in piazza De Galganis si esibiranno  i RICICLATO CIRCO MUSICALE, che, con il loro Spazza Tour, si pongono l’obiettivo di sensibilizzare e responsabilizzare in musica sul tema della corretta gestione dei rifiuti. «È importante affrontare la tematica anche in maniera ludica non convenzionale, poiché spesso nell’immaginario collettivo sta passando la tesi che l’Italia sia ancora il Paese delle discariche e dell’emergenza cronica come negli anni ’80 e ‘90." – afferma Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente. – "In realtà, ci sono anche molti segnali positivi,  come il caso di Salerno, i 118 comuni ricicloni campani, il caso della Sardegna, alcuni Ato della Sicilia, che stanno a testimoniare un Sud capace di essere leader nella raccolta differenziata».

Il repertorio dei Riciclato è composto da brani e composizioni originali suonati con l’esclusivo utilizzo di strumenti musicali auto-costruiti con materiali di recupero ed oggetti di uso comune. Le loro  composizioni spaziano dalla World Music al Trip Hop, dal Latin al Reggae, dal Rock alla musica Techno. Il gruppo musicale è alla continua ricerca timbrica e ritmica, costruendo strumenti musicali utilizzando rifiuti e oggetti non convenzionali.

Oltre alla performance, i Riciclato Circo Musicale, per l’intera durata del festival, condurranno il laboratorio creativo di strumenti musicali con materiale di recupero, all’interno dello spazio che FestAmbienteSud dedica all’artigianato musicale.

Dalle ore 22,15 in largo Dauno spazio all’Hip Hop, con KAOS ONE, al secolo Marco Fiorito, uno dei più apprezzati nonché longevi artisti che il panorama Hip Hop italiano abbia mai avuto. Attualmente l’artista  è impegnato in una serie di live assistito da Dj Trix, che lo accompagna da innumerevoli anni; allo spettacolo di domani sera prenderanno parte anche Brna Mc, dj Zaio, Donuts, Torbi, Showcase e Tavola 28.

Continuano intanto gli appuntamenti con gli aperitivi della Cantina del Mediterraneo, alle ore 12.00 con la Strada dei vini della Daunia, mentre alle 18,30 ci sarà l’aperitivo di presentazione del laboratorio La ciaramella di Monte Sant’Angelo, con Domenico Palena, Domenico Impagnatiello, Salvatore Villani, che si svolgerà il 24 e 25 luglio.

La giornata sarà chiusa dalla jam session nella Cantina del Mediterraneo; ospiti della serata, musicisti e cantautori della tradizione popolare.

Scritto da Ufficio Stampa FestambienteSud   – Fonte ildiariomontanaro.it

Annunci

”TAGLI ALLA CULTURA, TAGLI ALLA CIVILTÀ”

Il programma completo della manifestazione promossa da Legambiente

Il Teatro Civile Festival torna dal 18 al 21 luglio, con la sua terza edizione, a Monte Sant’Angelo, già splendida meta di pellegrinaggi religiosi, che con Legambiente si è ormai trasformato in luogo di accoglienza della creatività contemporanea. Un ritorno che conduce il Teatro Civile Festival 2009 a intrecciarsi con FestambienteSud all’interno della rete di festival di 5FSS, consorzio lanciato con successo lo scorso anno. E proprio il dialogo di FestambienteSud col territorio ha prodotto sinergie importanti per la diffusione del teatro nella provincia di Foggia, in un momento di particolare difficoltà finanziaria causata dai pericolosi tagli abbattutisi sulla cultura.
 
Tagli alla Cultura, tagli alla Civiltà. La recessione non è solo economica è, difatti, il titolo di questa terza edizione del festival.
“Un appuntamento con la cultura che Legambiente è orgogliosa di confermare.”– commenta Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale dell’associazione ambientalista – “Anche attraverso il teatro e la sua potenza espressiva si possono veicolare i valori dell’ambientalismo. Quella con gli artisti è una preziosa alleanza che ci aiuta a far percepire in maniera originale le questioni più profonde della nostra epoca, dai conflitti locali all’emergenza climatica”.
 
“In un periodo di crisi qualcuno è portato a credere che i tagli debbano colpire la cultura e, persino, l’istruzione, come fossero spese superflue.” – aggiunge Franco Salcuni, direttore generale del Teatro Civile Festival – “Noi sosteniamo, invece, che, per evitare che le recessioni economiche non diventino anche, strutturalmente, regressione culturale e sociale, occorre investire più energie e risorse proprio su cultura e istruzione. La tendenza al declino è generale e occorre investire sulla qualità culturale delle comunità per uscire dalla crisi”.
 
Nei meriti della programmazione entra la direttrice artistica del festival Mariateresa Surianello, spiegando che “il programma è il tentativo di costruire un paesaggio composito, che abbia, nella sua visione tesa al particolare, anche un valore antologico sullo stato dell’arte scenica. In questa terza edizione, accanto a giovanissimi gruppi, saranno ospiti del festival alcune eccellenze della ricerca teatrale, artisti e compagnie fortemente connotati e riconoscibili per i loro percorsi e per la loro collocazione nel sistema teatrale italiano.”
 
Anche in questa edizione, continua la partnership con il Teatro Pubblico Pugliese, il circuito teatrale per la diffusione e la promozione della prosa e della danza in Puglia. E, proprio in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, all’interno del Teatro Civile Festival sarà riservata un’ampia finestra a Nuove sensibilità, un concorso teatrale nato dalla volontà di un circuito di diversi e importanti soggetti di distribuzione (dal Teatro Pubblico Pugliese a Nuovo Teatro Nuovo, al Teatro di Sardegna, Teatro Pubblico Campano, AMAT Teatro Stabile delle Marche, TIEFFE Filodrammatici Teatro Stabile, e al Festival Internazionale di Andria, Festival Italia) di dare una risposta alle necessità di rinnovamento e ricambio generale ormai condivise nel teatro italiano. La vetrina NUOVE SENSIBILITA’ a Monte Sant’Angelo presenterà 3 delle 6 produzioni vincitrici del bando 2007/2008, selezionati su oltre 400 proposte.
Il Presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Carmelo Grassi dichiara: “Ecosostenibilità e teatro. Un binomio sul quale il Teatro Pubblico Pugliese sta lavorando da tempo. Questo appuntamento estivo con FestambienteSud e il Teatro Civile Festival per noi è storicamente il primo, sperimentale e – di successo – tentativo di essere in sinergia con Enti ed operatori di settore sul corridoio cultura-territorio-ambiente. Valorizzazione delle risorse del territorio, salvaguardia dei beni ambientali, occasioni di approfondimento di logiche che nascono e tornano nella culla del senso della Civiltà e dell’immaginario collettivo che si lega alla parola cultura e all’agire composito del teatro. I tre appuntamenti di luglio a Monte Sant’Angelo sono anch’essi testimonianza del senso di occasione. Portiamo in Puglia tre spettacoli della sestina vincitrice di Nuove sensibilità, un concorso nel quale crediamo e investiamo molto. Occasione di ribalta e lancio di nuovi talenti, nuove espressioni che secondo noi alimenteranno la storia della nuova drammaturgia contemporanea”.
 
Il Teatro Civile Festival è promosso da LegambienteLa Nuova Ecologia, Regione Puglia – assessorato al Mediterraneo, in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese, Città di Monte SantAngelo, Provincia di Foggia, Apt Foggia e Tuttoteatro.com.

Presentati i sei Festival di 5FSS, consorzio per la qualità culturale nel territorio

Five Festival Sud System: la cultura spinge l’estate pugliese

Articolo di Rosa Cotugno

È stato il Castello di Monte Sant’Angelo, appena restaurato, ad ospitare, venerdì 26 giugno, la serata di gala del Consorzio Five Festival Sud System,durante la quale sono stati presentati i programmi dei 6 Festival. Una spettacolare avventura artistica che partirà da Monte Sant’Angelo il 18 Luglio col Teatro Civile Festival di Legambiente e FestambienteSud, l’ecofestival delle questioni meridionali fino al 25. Quindi sarà la volta di Orsara di Puglia con i seminari internazionali e i concerti di Orsara Musica Jazz Festival fino al 2 agosto. Dal 02 fino all’08 agosto, sul Gargano, con le musiche di tradizione del Carpino Folk Festival. Nei comuni dei Monti Dauni, dal 02 al 16 agosto, con il Festival d’Arte Itinerante Apuliae, per cedere il passo, dal 16 al 20 agosto, ai concerti di Suonincava nella cava Pizzicoli di Apricena.

“Il Consorzio 5FSS è la massima espressione della mentalità vincente del ‘fare sistema’ – è stato il commento dell’Assessore provinciale alla Cultura, Maria Elvira Consiglio, vicepresidente del Consiglio provinciale, ospite della serata insieme a numerosi altri esponenti delle istituzioni – “Mettere in rete i festival e le relative risorse è una scelta vincente, che ha portato alla realizzazione di un calendario ad alto impatto culturale”.

E proprio l’alto livello culturale è il leitmotiv della programmazione dei festival. “Nonostante la stringente crisi economica che ha tagliato anche i nostri budget, l’obiettivo di tutti noi rimane quello di offrire un livello di qualità artistico-culturale costantemente in ascesa” – dichiara Franco Salcuni, Presidente del Consorzio.

Ivano Fossati, Mauro Pagani, Simone Cristicchi e il Coro dei Minatori di Santa Fiora, Enzo Avitabile e i Bottari, gli Skiantos, Teresa De Sio, Marc Ribot con l’Orchestra Municipale Balcanica, Al Foster e Steve Grossman, Edmar Castaneda, i Cantori di Carpino, Gloria Gaynor, Vincenzo Galassi con l’orchestra sinfonica russa "Udmurzia Tchaikovsky", i Carmina Burana di Orff, Euphoria, i Balletti di Giorgia Maddamma, Gianna Fratta e l’Ensemble “U. Giordano” di Foggia, i Motus, Giovanni Mauriello, Dario Vergassola, il Teatro delle Albe e la tappa del Trialogo Festival sono solo alcuni degli artisti di cui i direttori artistici dei sei festival hanno preannunciato la presenza.

Durante la serata è stato consegnato ad Antonio Piccininno e Antonio Maccarone, dei Cantori di Carpino, il Premio Carlo Nobile 2009. “Antonio Piccininno e Antonio Maccarone rappresentano la diversità musicale e culturale della Daunia che diventa ricchezza e patrimonio collettivo capace di produrre spettacoli indimenticabili che lasciano, nella memoria dei fortunati spettatori, una traccia positiva ed indelebile sull’identità e sul modo di essere del nostro territorio, quindi uno dei nostri migliori biglietti da visita.”- questa la motivazione letta da Nicola Vascello, Assessore Provinciale al Turismo. E Antonio Piccininno ha offerto agli ospiti una vera chicca, una suggestiva esibizione live in una delle sale interne del Castello, splendida cornice di un momento magico.

La serata ha visto la partecipazione anche di Eugenio Bennato, che ha presentato il suo nuovo progetto “Taranta Opera”, nell’ambito di Città Aperte ‘09, e di Alessandra Benvenuto, una delle autrici di “Effetto Puglia”, la prima guida cineturistica in Italia, concepita sia per il turista attratto dal cinema, sia per il cineasta in cerca di luoghi.

Quella di venerdì è stata, in definitiva, un’occasione di confronto e di scambio reciproco, che ha visto la partecipazione dei direttori artistici dei sei festival coinvolti, delle Istituzioni, con i sindaci e gli assessori di molti comuni della Provincia, del mondo dell’associazionismo e della comunicazione, tutti riuniti a Monte Sant’Angelo per programmare l’intrattenimento artistico-musicale dell’estate dell’intera Provincia, creando, sulla scia della forte interazione del Five Festival Sud System, sinergie positive per la crescita culturale del territorio.

Domani Conferenza Stampa di Presentazione de Five Festival Sud System 2009

Comunicato Stampa
Foggia, 25 giugno 2009



CONFERENZA STAMPA
di presentazione de

Five Festival Sud System 2009

Venerdì 26 Giugno ore 11:00
Sala Giunta della Provincia di Foggia – Palazzo Dogana

CONFERENZA STAMPA
Il Consorzio per la promozione della qualità culturale del territorio – 5FSS – invita tutti i giornalisti a partecipare alla Conferenza Stampa per la Presentazione del Five Festival Sud System’09.

Si terrà venerdì 26 giugno, alle 11.00 nella Sala Giunta di Palazzo Dogana, la conferenza stampa di presentazione del cartellone degli eventi estivi organizzati dal Consorzio Five Festival Sud System.
Alla conferenza stampa parteciperanno il presidente della Provincia, Antonio Pepe; l’assessore provinciale alle Politiche Culturali, Billa Consiglio; l’assessore provinciale al Turismo, Nicola Vascello, il presidente del Consorzio 5FSS., Franco Salcuni; tutti i presidenti dei festival consorziati e il responsabile Spettacoli ed Eventi della Provincia, Mario De Vivo.

SERATA DI GALA
A seguire, a partire dalle 20.30 nel Palazzo di Monte Sant’Angelo, nell’ambito di Citta Aperte 2009 si terrà l’esposizione dettagliata del programma 5FSS solo per gli invitati, delle istituzioni e del mondo imprenditoriale e della comunicazione.

Programma della Serata
– Saluto di benvenuto di Andrea Ciliberti, Sindaco di Monte Sant’Angelo;
– Franco Salcuni presenta i programmi di 5FSS;
– Consegna del premio "Carlo Nobile" ad Antonio Piccininno e Antonio Maccarone, – testimoni della cultura popolare del Gargano;
– Eugenio Bennato presenta il suo nuovo progetto "Taranta Opera", la cui prima si terrà nella splendida cornice della Marina di Peschici sabato 27 giugno;

Alessandra Benvenuto presenta "Effetto Puglia" guida cineturistica del territorio pugliese.

A fare gli onori di Casa lo chef Gegè Mangano da "Li Jalantuomene"

www.fivefestival.it
ufficiostampa@fivefestival.it
telefax: + 39 0884-565533
mobile:
Pasquale Gatta – +39 349 4038929
Antonio Basile – +39 339 5299998

RICICLATO CIRCO MUSICALE A FESTAMBIENTESUD IL 23 LUGLIO

Il gruppo Riciclato Circo Musicale sarà ospite al festival di Legambiente per il Sud Italia (giovedì 23 luglio) per sensibilizzare e responsabilizzare sui temi della raccolta differenziata e del riciclo dei rifiuti

FestAmbienteSud, che dal 22 al 25 luglio animerà il centro storico di Monte Sant’Angelo (Fg), nel ricco cartellone di grandi artisti che vi prenderanno parte, giovedì 23 luglio ospiterà i Riciclato Circo Musicale, che con il loro Spazza Tour avranno il compito di sensibilizzare e responsabilizzare in musica sul tema della corretta gestione dei rifiuti.

Il repertorio è composto da brani e composizioni originali suonati con l’esclusivo utilizzo di strumenti musicali auto-costruiti con materiali di recupero ed oggetti di uso comune. Le loro composizioni spaziano dalla World Music al Trip Hop, dal Latin al Reggae, dal Rock alla musica Techno. Il gruppo musicale è alla continua ricerca timbrica e ritmica, costruendo strumenti musicali utilizzando rifiuti e oggetti non convenzionali.

Oltre alla performance, i Riciclato Circo Musicale, per l’intera durata del festival, condurranno il laboratorio creativo di strumenti musicali con materiale di recupero, all’interno dello spazio che FestAmbienteSud dedica all’artigianato musicale.

Il laboratorio prevede la costruzione di alcuni strumenti musicali ispirati a quelli delle culture tribali e popolari di tutto il mondo, utilizzando i rifiuti solidi urbani, per poi insegnare a suonare alcuni strumenti musicali costruiti nel laboratorio.

Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente, presenta così l’iniziativa di FestambienteSud: «È importante affrontare la tematica anche in maniera ludica non convenzionale, poiché spesso nell’immaginario collettivo – complici i mass media che negli ultimi anni hanno parlato di rifiuti con immagini apocalittiche di montagne di immondizia nelle strade dei comuni campani – sta passando la tesi che l’Italia sia ancora il Paese delle discariche e dell’emergenza cronica come negli anni ’80 e ‘90. In realtà è così soprattutto nel Centro Sud del Paese. In questa parte d’Italia negli ultimi 15 anni infatti abbiamo assistito al commissariamento di ben 5 Regioni, dove vivono oltre 22 milioni di cittadini, per la grave emergenza rifiuti. Una forzatura istituzionale, che negli anni si è dimostrata inutile, inefficace e dannosa, portando ad uno sperpero di denaro pubblico che, utilizzato diversamente, avrebbe trasformato la gestione dei rifiuti in un modello per il mondo intero. Il risultato è invece che i rifiuti nelle regioni del Sud finiscono quasi tutti in discarica. Ci sono però molti segnali positivi come il caso di Salerno, i 118 comuni ricicloni campani, il caso della Sardegna, alcuni Ato della Sicilia, che stanno a testimoniare un Sud capace di essere leader nella raccolta differenziata».

Legambiente, nei suoi rapporti annuali sulle ecomafie, descrive anche la seconda emergenza nazionale, quello degli smaltimenti illegali di rifiuti speciali gestiti dall’ecomafia nelle regioni a tradizionale presenza mafiosa e dalla criminalità ambientale nel resto del Paese. Nell’ultimo anno per cui sono disponibili i dati istituzionali sono scomparsi nel nulla 31 milioni di tonnellate di rifiuti speciali che sono andati a formare una montagna con base di 3 ettari e alta 3.100 metri, per un business illegale annuo stimato in circa 7 miliardi di euro: una piccola legge finanziaria a spese dell’ambiente, della salute dei cittadini e dell’attività delle aziende serie che rispettano la legge.

Le dieci proposte di legambiente per uscire dal tunnel
1. Aumentare il costo dello smaltimento in discarica
2. Diffondere le raccolte differenziate domiciliari in tutti i Comuni italiani
3. Completare la rete impiantistica per il recupero e il trattamento dei rifiuti
4. Rivedere il sistema di premialità/penalità e cancellare il Cip6
5. Promuovere la diffusione delle buone pratiche sulla prevenzione
6. Avviare la redazione del Programma nazionale di prevenzione
7. Promuovere la qualità delle raccolte differenziate
8. Garantire la certezza normativa, a partire dal passaggio tassa/tariffa
9. Chiudere la stagione dei commissariamenti per l’emergenza rifiuti
10. Introdurre i delitti ambientali nel codice penale e istituire un fondo per le bonifiche dei siti orfani

L’appuntamento con i Riciclato Circo Musicale è a Monte S. Angelo (Fg) giovedì 23 luglio, nell’ambito di FestambienteSud 2009.

FestambienteSud, eco festival delle questioni meridionali è giunto alla quinta edizione. E’ socio fondatore del consorzio 5FSS e fa parte della rete dei festival di Legambiente Festambientenet. Promosso dalla direzione nazionale di Legambiente, gode di sostegno da parte di istituzioni e sponsor privati ed è organizzato dal circolo Legambiente Festambientesud di Monte Sant’Angelo.

FestambienteSud dal 22 al 25 luglio: Giovani energie per un Meridione Rinnovabile

MAURO PAGANI A FESTAMBIENTESUD IL 25 LUGLIO

Il famoso polistrumentista sarà ospite alla maratona musicale per la chiusura della festa nazionale di Legambiente per il Sud Italia

Grandi ospiti per la quinta edizione di FestambienteSud, che dal 22 al 25 luglio tornerà a trasformare il centro storico di Monte Sant’Angelo (Fg) in uno dei più grandi palcoscenici musicali del Sud Italia.

Edizione ricca di eventi, emozioni e nuovi spunti culturali su cui riflettere. Esplicativo il titolo: Giovani energie per un Meridione Rinnovabile. Saranno protagonisti tutti coloro che costituiscono il giacimento di idee ed energie per un meridione più dinamico, il tessuto di imprese, le donne e giovani, il cosiddetto popolo dei fuori sede.

Quali sono le energie vitali per la rinascita del Sud Italia? Come arrestare l’emorragia continua dei giovani che danno vita ad una nuova emigrazione, che è diventata la nuova questione meridionale? Quale il valore economico della qualità ambientale e culturale del territorio per fare di un periodo di crisi, una occasione di rilancio? Legambiente, da sempre sensibile ai temi sociali, lancia una nuova sfida e cerca risposte a queste domande, interpellando le istituzioni e la politica, e chiedendosi qual è la strada per affrontare le nuove questioni meridionali.

Ospite della serata finale, in programma sabato 25 luglio, sarà MAURO PAGANI, che si esibirà nell’ambito di una maratona musicale.

Mauro Pagani è uno dei più grandi polistrumentisti italiani, definito da una giuria di critici come uno dei dieci musicisti migliori al mondo. Ha fondato la Premiata Forneria Marconi (PFM) ed è stato per un quindicennio un assiduo collaboratore e produttore di alcuni album di Fabrizio De Andrè. Recentemente, è stato autore e produttore artistico del singolo "Domani 21-04-09", in collaborazione con Giuliano Sangiorgi e Jovanotti; il brano inciso ha visto la partecipazione di oltre 50 artisti italiani. La canzone è in memoria delle vittime del recente terremoto d’Abruzzo e dedicata ai sopravvissuti e a tutti coloro che lavorano alla ricostruzione. Il ricavato di questo progetto verrà destinato alla ricostruzione e al restauro del Conservatorio "Alfredo Casella" e della sede del “Teatro Stabile d’Abruzzo” dell’Aquila.

Autore tra l’altro di un romanzo appena pubblicato, Foto di gruppo con chitarrista. Lo spettacolo, sulla scia del romanzo, ha come fulcro la musica che nello scorrere degli anni ha contribuito in maniera rilevante alla sua formazione come musicista e compositore. Forte il richiamo agli anni Settanta: all’inarrestabile spinta innovativa degli artisti più significativi di quella stagione irripetibile, alla loro mirabile capacità di  mescolare e contaminare stili e generi appena qualche anno prima assolutamente lontani tra di loro.

L’appuntamento con Mauro Pagani è a Monte S. Angelo (Fg) sabato 25 luglio, serata finale di FestambienteSud 2009.

FestambienteSud, eco festival delle questioni meridionali è giunto alla quinta edizione. E’ socio fondatore del consorzio 5FSS e fa parte della rete dei festival di Legambiente Festambientenet. Promosso dalla direzione nazionale di Legambiente, gode di sostegno da parte di istituzioni e sponsor privati ed è organizzato dal circolo Legambiente Festambientesud di Monte Sant’Angelo.

UMBERTO GIORDANO IN JAZZ: UNA PRODUZIONE INTERNAZIONALE CHE NASCE NEL CONSORZIO 5FSS

L’Associazione Orsara Musica e il Festival d’arte Apuliae rileggono in chiave contemporanea l’Opera “GIOVE A POMPEI” di Umberto Giordano.
L’Associazione Orsara Musica e il Festival d’arte Apuliae, in collaborazione con il Dipartimento Jazz del Conservatorio “Umberto Giordano”, i Seminari internazionali musica jazz di Orsara Musica, l’Associazione Ascolfare e il Consorzio 5FSS (Five Festival Sud System) insieme per una produzione culturale “made in Puglia” di rilevanza internazionale: “GIOVE A POMPEI – La vera storia…”.

Nei giorni 1,2,3 maggio 2009 si è tenuto a Foggia, presso la sede dell’associazione Spazio Musica, il workshop orchestrale preparatorio del progetto musicale. Il Maestro Giancarlo Schiaffini ha diretto le prove e messo a punto il primo materiale musicale scritto per l’occasione.

«Umberto Giordano rappresentava l’opera, di repertorio lirico classico, nel 1921 (titolo originale: “GIOVE A POMPEI”). I materiali musicali originali forniscono però lo spunto per realizzare una versione contemporanea dell’opera, realizzata utilizzando elementi musicali eterogenei (colti e/o popolari) e riferimenti jazz. L’intento è di rivisitare e proporre in chiave moderna l’Opera originale con organici e arrangiamenti pensati e riorganizzati in funzione di una visione musicale aggiornata», così  Michele Ferrara (Presidente di Orsara Musica Jazz Festival) presenta l’iniziativa.

Gianna Fratta (Presidente del Festival d’arte Apuliae) aggiunge: «Umberto Giordano è il musicista più rappresentativo di Foggia e provincia, non a caso il Conservatorio musicale e il Teatro cittadino sono a lui intitolati. Per noi riproporlo in chiave jazz rappresenta un tributo originale e un invito a conoscerlo rivolto anche a coloro che non sono cultori della lirica».

Franco Salcuni, Presidente del Consorzio 5FSS: «È il battesimo nel campo delle produzioni anche per il neonato Consorzio 5FSS (Five Festival Sud System – Consorzio per la promozione della qualità culturale del territorio) di cui le due associazioni sono soci fondatori. Poiché tra gli intenti del consorzio vi è anche quello di favorire sinergie per la produzione di eventi culturali di rilevanza nazionale ed internazionale, riproponendo, come in questo caso, uno dei più grandi compositori del nostro territorio».

La prima esecuzione dell’Opera è prevista per il 02 agosto nell’ambito dell’Orsara Musica Jazz Festival, proprio ad Orsara. Il 12 agosto, la seconda esecuzione, nell’ambito del Festival d’arte Apuliae.

5FSS (Five Festival Sud System)
Consorzio per la promozione della qualità culturale del territorio
http://www.fivefestival.it
Ufficio Stampa
ufficiostampa@fivefestival.it
+ 39.349.4038929
+ 39.339.5299998

ANIMAZIONE DEL TERRITORIO UNO SPETTACOLO CONTINUO DAL 22 LUGLIO AL 20 AGOSTO

Nasce il consorzio dei 5 festival dell’estate dauna
Sostenuto da Provincia e Regione
Stefania Labella

Sarà una sorta di passaggio di testimone da un evento all’altro, un festival della cultura immateriale che abbraccerà mare e monti dauni e sei manifestazioni. Il Five Festival Sud System diventa consorzio dopo l’esperimento dello scorso anno mirato ad un coordinamento di cinque manifestazioni che da decenni animano l’estate della Capitanata, dal Subappennino al Gargano. La staffetta. Si inizia con «FestAmbienteSud» di Monte Sant’Angelo (22 – 25 luglio). Poi tocca a «Orsaramusica» (25 luglio – 2 agosto); quindi il «Carpino Folk Festival» dal 2 al 9 agosto. Dal 5 al 18 agosto il festival d’arte itinerante «Apuliae» e dal 16 al 20 agosto «Suoni in cava» ad Apricena. L’unica manifestazione ancora in attesa di collocazione temporale è il Teatro Civile Festival.

Il consorzio è stato presentato ieri, nel corso di un incontro cui hanno partecipato l’assessore regionale alla cultura, Silvia Godelli; gli assessori provinciali Billa Consiglio e Nicola Vascello; il presidente del consorzio «5FSS» Franco Salcuni e i membri dei consiglio direttivo, ovvero i presidenti dei cinque festival che hanno dato vita al consorzio ovvero Michele Ferrara (Orsara Musica); Michele Ortore (Carpino Folk Festival); Gianna fratta (Spazio Musica che organizza il festival Apuliae) e Antonio Potenza (Suonincava). L’anno scorso i sei eventi portarono in Capitanata 250 artisti e 200 mila spettatori. Ma il consorzio, è stato detto da più voci durante l’incontro, non è solo un insieme di manifestazioni che cercano di non pestarsi i piedi, quanto «l’ideazione e gestione di progetti di qualità utili allo sviluppo della cultura e dello spettacolo», con la possibilità di attirare turismo e quindi sviluppare economia. Il consorzio non è chiuso anzi, aperto alla promozione di altre iniziative. Come quella della Casa Di Vittorio di Cerignola, con il progetto di lettura nei luoghi di lavoro.

Un consorzio che lancia la sfida culturale come sfida produttiva: è ora che la Capitanata diventi adulta

Foggia, 15 aprile 2009 – A Palazzo Dogana alle ore 11:00 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Consorzio 5FSS (Five Festival Sud System) – Consorzio per la promozione della qualità culturale del territorio.

Promosso da Legambiente FestambienteSud, Associazione Culturale Carpino Folk Festival, Associazione culturale Orsara Musica, Associazione Spazio Musica, Associazione culturale Suonincava, è stato costituito un Consorzio tra associazioni operanti nel settore della cultura, dello spettacolo e dell’arte, denominato:
"5FSS – CONSORZIO PER LA PROMOZIONE DELLA QUALITÀ CULTURALE NEL TERRITORIO".

Le cinque associazioni che ormai da anni, e ogni anno, sprigionano l’autentico potere di richiamare d’estate sul Gargano e sui monti Dauni tutti gli amanti di musica etnica e popolare, i fans del jazz e del rock ma anche gli appassionati di teatro e del cinema senza dimenticare l’enogastronomia e le bellezze architettoniche e naturalistiche, si uniscono per farne un unico grandioso evento al centro di un solo appuntamento, fissato tra luglio e agosto, con la partecipazione prevista di 250 artisti ed esecutori che sapranno attirare come negli anni passati oltre 200.000 spettatori in location molto suggestive.
Ma Five Festival Sud System non è una mera somma di 6 manifestazioni già esistenti sul nostro territorio, è molto di più. È ideazione, progettazione, programmazione e gestione di progetti di qualità utili allo sviluppo della cultura e dello spettacolo con un occhio rivolto al turismo culturale.
Lo scopo del consorzio appena nato infatti è quello di realizzare la tutela, la salvaguardia e la promozione e la valorizzazione di tutte le risorse artistiche e culturali, tangibili e intangibili, del territorio della provincia di Foggia.
In particolare il Consorzio si propone di operare per la diffusione ed il consolidamento delle attività festivaliere, delle attività culturali e artistiche, della conservazione della cultura e della memoria, dell’innovazione culturale e della creatività artistica, della produzione culturale ed artistica, delle attività di promozione della cultura materiale anche legata alla enogastronomia ed ai prodotti tipici e di qualità, e per la diffusione dell’impresa e dell’occupazione legate alla cultura ed allo spettacolo.
Musica Classica, Jazz, Rock, Tradizionale ma anche Teatro, Cinema, Danza hanno oggi anche in Capitanata uno strumento per essere sostenuti. Le professionalità che si mettono insieme operano nell’ambito delle attività culturali e dello spettacolo da molti anni, cercando di costruire, seppure in attività di lavoro in gran parte volontario, competenze multidisciplinari per la gestione di eventi artistici e culturali complessi.

«Un consorzio che lancia la sfida culturale come sfida produttiva: è ora che la Capitanata diventi adulta cominciando a considerare le emergenze culturali, sia materiali che immateriali, come parte integrante del suo sistema produttivo» così Franco Salcuni, Presidente del Consorzio 5FSS in apertura dei lavori per la conferenza di presentazione dello stesso.
Ad intervenire – oltre i consiglieri del Consorzio – il Presidente della Provincia di Foggia, l’On. Pepe, gli assessori provinciali, Billa Consiglio, Assessore alla Cultura, Nicola Vascello, Assessore al Turismo e l’Assessore al Mediterraneo della Regione Puglia, Silvia Godelli.
Per Billa Consiglio «la Cultura è il motore e il punto fermo dal quale partire per uno sviluppo anche economico, ma anche come traino per il turismo».
Per Silvia Godelli «è un nuovo inizio. Ci impegneremo, insieme alla provincia, per far sì che questo consorzio possa rappresentare il salto di qualità della cultura di questo territorio. Anche perché credo che la cultura sia il motore dello sviluppo e della civiltà».
Per Nicola Vascello «il consorzio ha vinto i campanilismi e le divisioni. È un primo passo di un percorso più lungo e complesso.  Attraverso questo consorzio dimostreremo che la cultura può generare flussi economici significativi soprattutto legati al turismo. Questo territorio deve ritrovare la propria vocazione economica che a mio avviso è strettamente legata al turismo, alla cultura e alle produzioni agroalimentari di qualità».

Antonio Pepe dichiara in chiusura che «la Provincia lavorerà in sintonia con la regione per rafforzare questo consorzio. Ci crediamo».

Scarica la Cartella Stampa della Presentazione 

Annunciate anche le date dei festival:
FestambienteSud, Monte Sant’Angelo, dal 22 al 25 luglio
Orsara Musica Jazz Festival, Orsara di Puglia, dal 25 luglio al 02 agosto
Carpino Folk Festival, Carpino, dal 02 agosto al 09 agosto
Suonincava, Apricena, dal 16 al 20 agosto
Festival d’arte itinerante Apuliae, Foggia-Monti Dauni, dal 05 al 18 agosto
Ancora da definire le date del Teatro civile festival di Legambiente

Maggiori informazioni su www.fivefestival.it
ufficiostampa@fivefestival.it
telefax: + 39 0884-565533
mobile:
Pasquale Gatta – +39 349 4038929
Atonio Basile – +39 339 5299998

Forum Cultura Turismo e Territorio di Puglia

Turismo, cultura e ingegno al centro del dialogo sulle nuove strategie di rilancio dell’economia e delle imprese. Un meeting interattivo, occasione di confronto sui modelli di new economy. Al centro del dibattito, case history, indagini ed esperienze costruite nelle città globali che hanno saputo ottimizzare i grandi eventi culturali rilanciando la propria immagine e cancellando l’opacità lasciata da schemi esclusivamente industriali. Un confronto sugli effetti delle politiche di destagionalizzazione turistica e di scambio interculturale, catalizzatori di sviluppo civile e strumenti di reciproca conoscenza.
Bari – Castello Svevo, Sala Bona Sforza
16 aprile 2009 9.30-13.30

La Puglia della Creatività
Cultura Turismo Territorio
Forum Interattivo

Saluto di Nichi VENDOLA- Presidente Regione Puglia

con
Vittorio ANDIDERO – Presidente Commissione Turismo Confindustria Puglia
Silvia GODELLI – Assessore al Mediterraneo Regione Puglia
Carmelo GRASSI – Presidente Teatro Pubblico Pugliese
Guido GUERZONI – Università Bocconi
Alessandro LATERZA – Presidente naz. Commissione Cultura Confindustria
Domenico LOMELO – Assessore Beni Culturali Regione Puglia
Massimo OSTILLIO – Assessore al Turismo Regione Puglia

Case History: Festival Internazionale di Edimburgo

Interventi di
Nicola LAFORGIA – Assessore alle Culture Comune di Bari
Ruggero MARTINES – Direttore Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Puglia
Silvio MASELLI – Direttore Apulia Film Commission
Franco PUNZI – Presidente Italiafestival
Gianfranco VIESTI – Presidente Arti
Modera: Luca TREMOLADA (ilSole24ore)

In collaborazione con l’Università di Bari, Facoltà di Lingue e l’Ordine dei Giornalisti della Puglia.

Turismo, cultura ed ingegno al centro del dialogo sulle nuove strategie di rilancio dell’economia e delle imprese. A Bari, giovedì 16 aprile 2009 (Castello Svevo), si terrà il Forum "Cultura, Turismo Territorio", un’occasione di confronto sui modelli di new economy nei tre settori, nell’imminenza dell’attivazione dei finanziamenti europei della programmazione 2007-13.
Un dibattito con indagini, case history ed esperienze costruite nelle città globali che hanno saputo ottimizzare i grandi eventi culturali rilanciando la propria immagine e cancellando l’opacità lasciata da schemi esclusivamente industriali.
Un confronto sugli effetti delle politiche di destagionalizzazione turistica e di scambio interculturale, catalizzatori di sviluppo civile e strumenti di reciproca conoscenza.
Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese, Commissione Cultura di Confindustria e Commissione Turismo di Confindustria Puglia, insieme ad esperti e studiosi del settore ne parleranno nella sala Bona Sforza del Castello nel corso del meeting interattivo, on line anche su Facebook.
La giornata di studio si aprirà alle 9.30 per concludersi intorno alle 13.30. Tra i relatori previsti, Guido GUERZONI (Università Bocconi), autore della ricerca pubblicata nel 2008 “Effetto Festival – L’impatto economico dei festival di approfondimento culturale” nella quale vengono passate al setaccio le best practices mondiali in tema di cultura del turismo ed esaminato l’impatto economico dei meta – eventi.
Dopo i saluti del Presidente Nichi VENDOLA, il giornalista del Sole 24 Ore ed esperto di comunicazione intermediale Luca TREMOLADA, modererà la tavola rotonda alla quale parteciperanno Vittorio ANDIDERO – Presidente Commissione Turismo di Confindustria Puglia, Silvia GODELLI – Assessore regionale al Mediterraneo, Carmelo GRASSI – Presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Alessandro LATERZA – Presidente nazionale della Commissione Cultura di Confindustria, Domenico LOMELO – Assessore regionale ai Beni Culturali e Massimo OSTILLIO – Assessore regionale al Turismo.
Interverranno: Nicola LAFORGIA – Assessore alle Culture del Comune di Bari, Ruggero MARTINES – Direttore regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Puglia, Silvio MASELLI – Direttore dell’Apulia Film Commission, Franco PUNZI – Presidente dell’Italiafestival e Gianfranco VIESTI – Presidente Arti (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione).
I lavori saranno realizzati con il contributo scientifico e la collaborazione della Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Puglia, dell’Università degli Studi di Bari – Facoltà di Lingue – e dell’Ordine dei Giornalisti della Puglia.

Archivi

I tuoi cinquettii

Ospiti

  • È normale che in una caserma dello Stato sbandieri una bandiera che non sia quella Italiana? Quando sbatteremo... fb.me/MBejHzGs 1 week ago