//
you're reading...
Tutti i post

Sagra della frasca, fanoje e olio novello a Carpino con l’addore du’ paravis

Il 7 dicembre: Sagra della frasca, fanoje e olio novello, durante la quale si bruciano i ramidi ulivo. Questa festa si inserisce nella ritualità dei fuochi dedicati all’Immacolata (fanone) che sono riti di purificazione. In anni recenti si è aggiunta la degustazione dell’olio di oliva, per esaltare il sapore del quale vengono cotte patate e olive sotto la cenere.

Attraverso itinerari nei quartieri si va alla riscoperta della “fanoja”, isolato falò di rami di ulivo che, bruciando la notte dell’Immacolata, rievoca, tra memoria pagana e adattamento cristiano, l’antico rito del raccoglimento e della purificazione: l’ulivo bruciando diventa sacro e questa pianta rivela le sue molteplici attitudini: riscalda i cuori e rallegra le mense.Attorno alla “fanoia” le donne intonano antichi canti religiosi, i bambini antichi sonetti e cantilene, mentre gli uomini preparano sotto la brace patate novelle irrorate con abbondante olio novello.

Per l'occasione la Piazza del Popolo di Carpino, sarà messa a disposizione dei produttori locali per consentire la presentazione ai visitatori presenti il risultato di un intero anno di lavoro.La presentazione dell’ olio novello sarà accompagnata da "L'addore du' paravis" a cura di Antonio Pizzarelli.

 

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

I tuoi cinquettii

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: