//
you're reading...
Tutti i post

L’ennesimo atto ostile nei confronti del Gargano

L’ASSOCIANISMO ATTIVO, si sta impegnando seriamente per tutelare il nostro territorio, ma ancora uan volta veniamo tagliati fuori dalla Puglia e dall’Italia. Questa è una faccenda che non ci deve lasciare indifferenti. Lo slogan recita: "La linea che unisce il paese" Si ma quale?

SAN SEVERO, mercoledì 2 dicembre 2009 – ORE 18.43
San Severo: Amministrazione protesta contro eliminazione fermate Eurostar

L’Amministrazione Comunale sta facendo tutti i passi utili perchè venga scongiurata la possibile eliminazione delle fermate EUROSTAR nella stazione ferroviaria di San Severo. E’ infatti trapelata la notizia che TRENITALIA, con l’entrata in vigore del nuovo orario ferroviario, voglia fare un altro «regalo« a San Severo, negando la possibilità ai fruitori dei suoi treni a lunga percorrenza per il centro e nord d’Italia di partire da San Severo e non da Foggia o da Termoli. La notizia è trapelata anche a livello di popolazione ed infatti sono state già numerose le sollecitazioni all’Amministrazione Comunale a protestare in ogni modo per scongiurare quello che la gente già definisce "l’ennesimo e forse non ultimo scippo ai danni dello scalo ferroviario di San Severo". «Se tale disegno disfattista andasse in porto in danno della Città di San Severo – ha dichiarato il Sindaco avv. Gianfranco Savino – le nostre popolazioni avrebbero il diritto di formarsi il convincimento che ci sia un disegno volto a penalizzare San Severo e l’Alto Tavoliere, un disegno che storicamente sembra aver avuto inizio con l’immane tragedia ferroviaria del 3 aprile 1989. Nel tempo, vari interventi del massimo organismo ferroviario nazionale si sono susseguiti, penalizzando in ogni modo questa Città, alla quale sono state sottratte tante fermate di treni importanti, la chiusura del posto di Polizia Ferroviaria, il ridimensionamento del ruolo del Capostazione e della biglietteria e tante altre ‘perle’ che è inutile elencare perchè ben note all’attuale TRENITALIA. Per tutto ciò, desidero protestare vibratamente – ha aggiunto il Sindaco Savino – a nome delle Giunta Comunale, del Consiglio Comunale e, ovviamente, dell’intera Cittadinanza sanseverese ma anche delle popolazioni dell’Alto Tavoliere e del Gargano nord che fanno capo ferroviariamente a questa Città. Quest’eventuale, ennesimo atto sconsiderato nei confronti di questa terra non potremmo sopportarlo e saremmo costretti a far arrivare la protesta di San Severo e del suo ampio comprensorio geografico fino al livello governativo nazionale". A tal proposito va anche registrato che il Consigliere Comunale Raffaele Bentivoglio (UDC) ha informato il Sindaco di aver sollecitato in proposito il conterraneo on. Angelo Cera che, immediatamente, ha presentato un’interrogazione parlamentare. A livello regionale, la stessa causa ferroviaria di San severo è stata perorata nelle ultime ore, unitamente a quella che penalizzerebbe Barletta e la nuova Provincia BAT, dal Consigliere regionale Francesco Damone de "La Puglia prima di tutto", che ha presentato una analoga interrogazione.

redazione Teleradioerre

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

I tuoi cinquettii

Ospiti

  • Causa pioggia sono zumpati molti concerti per rispetto della tragedia di Genova. 1 day ago
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: