//
you're reading...
Tutti i post

Breve briefing della situazione aquilana

Un saluto a tutti.
Per fortuna qualcuno da lassù mi ha dato la possibilità di essere qui ora, davanti a questo computer, a scrivere su questo blog. Volevo precisare che il tecnico che fece, giorni fa, la previsione del terremoto si riferiva però alla città di Sulmona e non L’Aquila.
Tornando alla situazione nella città vi dico che è uno scenario apocalittico, indescrivibile, così come quella scossa interminabile, potentissima e disastrosa; un plauso va ai vigili del fuoco, i medici, i poliziotti, i carabinieri, i soldati, la protezione civile e tutti gli altri corpi che stanno operando nella zona con i massimi sforzi; tornando a Carpino posso dire di aver contato una cinquantina o più di mezzi di soccorso diretti verso l’aquilano.
Gli aquilani sono smarriti, hanno perso la casa, non hanno più un posto dove dormire, dove mangiare, ove vivere. Io ero sveglio a quell’ora, ed insieme ai miei coinquilini stavo giocando a tressette nella cucina di casa. Un segno premonitore ci aveva detto di restare svegli questa notte maledetta. La mia abitazione non si trova nel centro storico fortunatamente ma ha subito comunque danni seri così come tutte le case che ho potuto vedere nella fredda notte. La scena che rimarrà impressa per sempre nella mia mente è quella che mi si è proiettata dinanzi quando sono uscito con foga dal mio palazzo ed ho visto davanti a me, nel cielo, lontano, polvere..tanta polvere che saliva nel cielo..le abitazioni del centro storico stavano crollando, il campanile della basilica di San Bernardino è seriamente danneggiato così come tutta la struttura ed altri edifici storici della città. Ci sono anche tanti studenti ERASMUS oltre a quelli italiani.
La casa dello studente è in condizioni disastrose e sta per crollare; conosco un ragazzo, Gallo Luca di Cagnano V.no, che ci abitava, ma non so se al momento del cataclisma si trovava nell’abitazione. Non ho avuto il coraggio di andare nella zona centrale di L’Aquila, ma qualche scatto l’ho potuto fare nel mio quartiere quando il sole è sorto…ed intanto la terra continuava (e continua) a tremare (120 scosse al momento dopo quella più disastrosa):

 
 

                                                
Foto di Domenico S. Antonacci e di Di Bari Antonio
Al momento le vittime sono circa 100 ma saliranno ancora di qualche centinaio di unità sicuramente.
per ora è tutto,

Immagine non disponibile

 

Annunci

Discussione

18 pensieri su “Breve briefing della situazione aquilana

  1. non riesco a capire come siano in piedi ancora tutte quelle case!

    Pubblicato da Crono88 | aprile 6, 2009, 3:01 pm

  2. qui sotto una signora si lamentava

    Pubblicato da Crono88 | aprile 6, 2009, 3:30 pm

  3. qui sotto una signora si lamentava

    Pubblicato da Crono88 | aprile 6, 2009, 3:30 pm

  4. qui sotto una signora si lamentava

    Pubblicato da Crono88 | aprile 6, 2009, 3:30 pm
  5. Ho pensato subito a te, Crono, stamattina e a Sara.
    Un abbraccio.

    Pubblicato da URIATINON | aprile 6, 2009, 4:19 pm
  6. Ho pensato subito a te, Crono, stamattina e a Sara.
    Un abbraccio.

    Pubblicato da URIATINON | aprile 6, 2009, 4:19 pm
  7. Ho pensato subito a te, Crono, stamattina e a Sara.
    Un abbraccio.

    Pubblicato da URIATINON | aprile 6, 2009, 4:19 pm
  8. grazie

    Pubblicato da utente anonimo | aprile 6, 2009, 6:44 pm
  9. Ciao Domè, come ho scritto di la passata l’emergenza dove tutti manifestano la solidarietà quello che mi fa paura è il dopo quando i riflettori si spegneranno, quando il sole tramonterà e la gente d’Abruzzo verrà lasciata sola con il suo dolore (vedi Irpinia, Marche, Molise) e con i suoi perchè? che non avranno mai risposta.
    Carpino inserita nelle zone sismiche, come quasi tutto il Gargano, è altamente vulnerabile per la configurazione orografica, e per il modo in cui si è costruito.
    Cmq sono contento per te

    Pubblicato da LinoSavio | aprile 7, 2009, 7:49 am
  10. Ciao Domè, come ho scritto di la passata l’emergenza dove tutti manifestano la solidarietà quello che mi fa paura è il dopo quando i riflettori si spegneranno, quando il sole tramonterà e la gente d’Abruzzo verrà lasciata sola con il suo dolore (vedi Irpinia, Marche, Molise) e con i suoi perchè? che non avranno mai risposta.
    Carpino inserita nelle zone sismiche, come quasi tutto il Gargano, è altamente vulnerabile per la configurazione orografica, e per il modo in cui si è costruito.
    Cmq sono contento per te

    Pubblicato da LinoSavio | aprile 7, 2009, 7:49 am
  11. Ciao Domè, come ho scritto di la passata l’emergenza dove tutti manifestano la solidarietà quello che mi fa paura è il dopo quando i riflettori si spegneranno, quando il sole tramonterà e la gente d’Abruzzo verrà lasciata sola con il suo dolore (vedi Irpinia, Marche, Molise) e con i suoi perchè? che non avranno mai risposta.
    Carpino inserita nelle zone sismiche, come quasi tutto il Gargano, è altamente vulnerabile per la configurazione orografica, e per il modo in cui si è costruito.
    Cmq sono contento per te

    Pubblicato da LinoSavio | aprile 7, 2009, 7:49 am
  12. prima o poi succederà anche qui…mi dispiace per l’aquila..la mia seconda città ormai…non esisterà più..sarà un villaggio fantasma…i suoi ritmi giornalieri..la sua monotonia giornaliera è stata interrotta…

    Pubblicato da Crono88 | aprile 7, 2009, 1:16 pm
  13. http://www.caputfrigoris3.altervista.org/webcam.php

    una webcam di l’aquila si è fermata proprio appena il terremoto è cominciato perchè la corrente è saltata …quella che vedete in foto è l’aquila che comincia a tremare…agghiacciante

    Pubblicato da Crono88 | aprile 7, 2009, 1:20 pm
  14. http://www.caputfrigoris3.altervista.org/webcam.php

    una webcam di l’aquila si è fermata proprio appena il terremoto è cominciato perchè la corrente è saltata …quella che vedete in foto è l’aquila che comincia a tremare…agghiacciante

    Pubblicato da Crono88 | aprile 7, 2009, 1:20 pm
  15. http://www.caputfrigoris3.altervista.org/webcam.php

    una webcam di l’aquila si è fermata proprio appena il terremoto è cominciato perchè la corrente è saltata …quella che vedete in foto è l’aquila che comincia a tremare…agghiacciante

    Pubblicato da Crono88 | aprile 7, 2009, 1:20 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

I tuoi cinquettii

Ospiti

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: