//
you're reading...
Tutti i post

Dal 18 al 19 novembre due giornate dedicate alle culture dei popoli con la seconda edizione del Premio Matteo Salvatore

Il Premio Matteo Salvatore 2006 a John Sinclair (usa), Afel Bocoum (mali), Davide Van De Sfroos e Otello Profazio .
Promossa dall’associazione “Suoni dal Mondo” e dal “Club Salvatore”, in collaborazione con il “Club Stampa Alternativa del Gargano”, la seconda edizione del “Premio Matteo Salvatore” prenderà vita dal 18 al 19 novembre prossimi a Foggia.
Se è vero che “la leggenda è la storia non ancora messa a punto” (Jacob Christillin, scrittore e storico), la strada imboccata dal Club Matteo Salvatore e dall’associazione Suoni dal Mondo per rendere omaggio alla memoria del grande cantore del Gargano, sembra lastricata di mattonelle multicolori e multiformi che realizzano tutte insieme il grande mosaico del patrimonio culturale dei popoli di ogni angolazione del mondo.

Discussione

Un pensiero su “Dal 18 al 19 novembre due giornate dedicate alle culture dei popoli con la seconda edizione del Premio Matteo Salvatore

  1. Matteo Salvatore è la leggenda della civiltà contadina del povero Mezzogiorno d’Italia della prima metà del ‘900. Le canzoni, le poesie, le ballate del maestro di Apricena rappresentano nel loro complesso le leggende di una collettività. Spiegano l’origine di alcuni aspetti ambientali, tratteggiano le regole e i modelli comportamentali, raccontano avvenimenti storici, o ritenuti tali, allo scopo di rinsaldare i legami d’appartenenza alla comunità.
    L’istituzione del Premio Matteo Salvatore, sin dalla sua prima edizione del novembre 2005, mira ad un duplice obiettivo. Celebrare il “personaggio” scavando a fondo nell’immensa e sparpagliata sua produzione artistica e comportamentale e, in parallelo, tenere in vita la sua leggenda attraverso altri “miti” ricercati nei diversi angoli e nei variegati contesti sociali del pianeta, che, come Matteo, fanno parte della cultura di un popolo.
    Il Premio Matteo Salvatore 2006 sarà assegnato a due grandi artisti internazionali che rappresentano testimonianze importanti per i rispettivi popoli di riferimento.
    John Sinclair, poeta, scrittore, performer con gli MC5 ed i suoi Blues Scholars, leader dei movimenti controculturali dell’Altra America. Il grande John Lennon gli ha dedicato nel 1971 una canzone che ha per titolo proprio il suo nome.
    Afel Bocoum, musicista leggendario, erede del grande Ali Farka Touré. Nato e formatosi nel Mali, sulle rive del Niger, nel piccolo villaggio di Niafunké. Bocoum usa il fiume come guida e fonte d’ispirazione, creando un suono impregnato di tradizione, che cattura la voce della popolazione e la loro relazione con la terra.
    Per la sezione Argot, il Premio Salvatore sarà conferito a Davide Van De Sfroos, al secolo Davide Bernasconi, cantautore emergente “laghée”, che vive, appunto sulle sponde del lago di Como e si esprime con il dialetto di quella terra.
    Per la sezione Radici, il Premio andrà a Otello Profazio, cantastorie calabrese e grande testimone della tradizione contadina del Sud.
    La vicinanza delle Istituzioni (Regione, Comune e Provincia di Foggia, Comune di Apricena, Comunità Montana del Gargano) e la proficua collaborazione del Club Tenco e del Club Stampa Alternativa concorrono a fissare per il 2006 il secondo solido paletto verso la costituzione della Fondazione Matteo Salvatore.

    BIGLIETTO 10.00 euro
    prevendita:
    BVIAGGI C.so Garibaldi 38 Foggia tel. 0881.726526 – 349.5955601

    Organizzato da:

    Associazione SUONI DAL MONDO – Club MATTEO SALVATORE
    Con il patrocinio di:

    REGIONE PUGLIA – PROVINCIA DI FOGGIA – COMUNE DI FOGGIA – COMUNE di APRICENA – Comunità Montana del Gargano
    In collaborazione con:

    Club Tenco Sanremo – Radio Rai Uno radio scrigno – Radionorba

    I PREMI
    Premio Matteo Salvatore “Argot”:

    Davide Van De Sfroos
    Motivazione:
    Per aver avuto attenzione al dialetto e averlo valutato nelle sue ballate di cantautore del lago
    Premio Matteo Salvatore “Radici”:

    Otello Profazio
    Motivazione:
    Singolare testimone della generazione folk revival in Italia. Cantastorie genuino, vero. Dopo la scomparsa del grande Matteo Salvatore, ha lui il compito di preservare e consegnare alla storia la tradizione del cantastorie Italiano.

    Premio Matteo Salvatore “Opera”:
    Jhon Sinclair (U.s.a.) e Afel Boucoum (Mali)
    Motivazione:
    premi internazionali: 2 testimoni di poeti dei poveri del mondo, l’uno di strade d’america l’altro di fiume d’africa.
    LE TARGHE
    Targa Matteo Salvatore:
    Marcello Baraghini
    Motivazione:
    In qualità di editore di Stampa Alternativa

    "Mi piace"

    Pubblicato da festival | novembre 6, 2006, 7:31 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Archivi

I tuoi cinquettii

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: