//
archives

rassegna stampa

Questo tag è associato a 53 articoli.

Decise le date del Carpino Folk Festival

Non c’è solo la Notte della taranta in Puglia a radunare folle oceaniche per la musica della nostra storia: il Carpino Folk Festival dedica da tredici annni il proprio cartellone alle musiche e ai balli tradizionali dell’area del Gargano, in odore di proclamazione di "patrimonio culturale immateriale dell’umanità". Il comitato direttivo ha stabilito le date della prossima edizione: si svolgerà nel paesino del foggiano dal 1 al 9 agosto; il programma è ancora in via di definizione.

Festa di musica e di tradizione domenica dalle 10 all’Eur

rassenga stampa

Oltre 100 testate giornalistiche hanno parlato delle meraviglie turistiche della provincia di Foggia

Foggia- Bit Milano: da "F.F.S.S." al trekking sui Monti Dauni  (23/02/2008)
Oltre 100 testate giornalistiche, 10 televisioni satellitari, riviste specializzate ed inviati delle principali trasmissioni televisive nazionali hanno dato riconoscimento alle iniziative che APT e Provincia di Foggia hanno presentato alla BIT di Milano. Dopo il successo di "F.F.S.S." e la disponibilità gratuita di Renzo Arbore come testimonial ai festival (a cui hanno dedicato uno speciale "Mattino 5" di Canale 5, "Festa Italiana" di Rai Uno, TG2 Costume , Rai Tre, TG4, LA 7), oggi è stata la volta di altre due importanti iniziative: la presentazione della guida al Trekking sui Monti Dauni e la presentazione della tappa garganica del giro d’Italia.
Senza precedenti la guida al trekking che APT di Foggia e l’Amministrazione provinciale hanno dato vita: 60 pagine con cartine, fotografie e numeri utili per non perdere anche un solo itinerario. Un documento unico che è stato presentato questa mattina alla BIT di Milano dai rappresentanti degli Enti locali che hanno creduto sin dall’inizio nell’importanza di offrire ai turisti uno strumento di conoscenza su "Le vie dei Monti", una guida al trekking sui Monti Dauni che va a completare l’altra iniziativa del Trekking sul Gargano. Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti il commissario dell’APT di Foggia Nicola Vascello, l’assessore provinciale al Turismo Giuseppe De Leonardis e l’assessore provinciale allo Sport Marianna Anastasia che subito dopo ha presentato, in compagnia del responsabile del Giro Zomegnan, la tappa garganica del Giro d’Italia.
"Siamo soddisfatti di come siano andate le cose -hanno commentato i rappresentanti di APT e Provincia- e questa nuova strategia di comunicazione ci consentirà di raggiungere nuovi traguardi a costi molto inferiori. Abbiamo unito tutte le risorse e per la prima volta alla BIT di Milano si sono accorti che la Provincia di Foggia è capace di attirare l’attenzione anche della stampa nazionale con idee e progetti che faranno parlare a lungo".
da Il Grecale

Il Cantore di Carpino Piccininno verso il suo primo secolo

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno

La Puglia vola alla Bit con Arbore testimonial

La Puglia della cultura e del tempo libero sbarca alla Bit di Milano (in programma dal 21 a124 febbraio prossimi) per promuovere l’immagine della regione in una delle vetrine più prestigiose del settore. Un intervento che quest’anno, come afferma Michele Patano direttore del Cotup (consorzio degli operatori turistici pugliesi), «costerà 300mila euro, la metà rispetto al 2007» quando il <<report>> finì nel mirino della Corte dei Conti.
Il Cotup gestisce le attività di promozione della Regione anche in virtù della delibera di giunta di tre giorni fa che proroga, fino a un massimo di sei mesi, il contratto scaduto a dicembre assegnando un budget massimo di 1,5 milioni (per una serie di fiere ed educational). Questo in attesa che siano attivate le procedure per la nuova gara d’appalto. Regione, Province (escluso quella di Foggia che sarà presente con uno stand dell’agricoltura), enti e privati saranno collocati su una superficie di 1.600 metri quadrati. Fitto il programma degli appuntamenti. Si parte giovedì 21 con la presentazione dei cinque festival del Gargano che porteranno nell’area 200mila spettatori nelle serate della prossima estate. Si tratta di «Carpino Folk Festival», «Orsara jazz Festival», «Suoni in Cava», «Festival d’Arte dei monti Dauni» e «FestambienteSud». Testìimonial d’eccezione Renzo Arbore. Seguiranno, sempre nella stessa giornata, l’illustrazione del progetto «Sul cammino di Enea» a cura della Provincia di Lecce e delle «Linee strategiche per il turismo in Terra di Bari» spiegate da Vincenzo Divella, presidente della Provincia, e Luigi Farace, presidente dell’ente camerale. Il giorno successivo, tra gli altri, la presentazione della seconda edizione del Forum regionale del turismo pugliese, «Arte, cultura e spettacolo» con Mario Pulpito e Antonio Stornaiolo e il «Locus Festival» che illustrerà il gemellaggio con il Time jazz, curato da Paolo Fresu, di Berchidda (Sardegna). Sabato l’evento clou: la conferenza stampa <<I fattori di successo del brand Puglia nella competizione sui mercati esteri». Tra i relatori Nichi Vendola, presidente della Regione, Paula Hardy, autrice della nuova guida «Lonely Planeb>> sulla Paglia, Massimo Ostillio, assessore al Turismo, e Domenico Di Paola, amministratore unico di Aeroporti di Puglia. Presenti lo stilista Ennio Capasa (Costume National), il motociclista Michele Pirro (campione mondiale nella classe 125 cc), l’atleta Max Di Cicco (primatista internazionale di kitesurfer), il cantante Giuliano Sangiorgi dei Negramaro e la Pr-Art director Alessandra Grillo. Cotup e Gopuglia.it, portale che raggruppa 170 strutture ricettive pugliesi, presenteranno un accordo per creare un portale riservato al booking (servizio prenotazioni e vendita pacchetti turistici).

Eventi culturali, la Provincia di Foggia lancia la rete ‘Capitanata Eventi’

“Una rete omogenea degli eventi culturali del territorio di Capitanata”. Così il presidente della Provincia di Foggia, Carmine Stallone, ha commentato la nascita di “Capitanata eventi”, lo sforzo strategico della Provincia di Foggia di arrivare ad una programmazione unitaria di qualità di tutti gli eventi culturali del territorio.
“Siamo partiti da due esperimenti come la programmazione unitaria Teatro del Fuoco-Oda Teatro e il “Five Festival Sud System” per arrivare a questo risultato. La Provincia di Foggia si assume il compito non solo di coordinare e mettere in rete il meglio della produzione culturale di Capitanata ma anche quello di dare vita ad una selezione programmatica e qualitativa”, ha affermato il Delegato alla Cultura della Provincia di Foggia, Rino Manduzio. Ed è da questa ottica che è nato il disciplinare “Capitanata Eventi”. Obiettivo del disciplinare sostenere la produzione e la distribuzione di spettacoli e manifestazioni culturali promossi dagli artisti, anche costituiti in associazioni, con particolare riferimento agli spettacoli compresi nel cartellone estivo. Le norme del presente disciplinare si applicano, comunque, alle rassegne culturali promosse dalla Provincia di Foggia e, ove possibile, alle manifestazioni culturali compartecipate dalla Provincia. Alla rete possono aderire gli artisti e le associazioni culturali che si dichiarano disponibili per eventi artistici (musica, canto, ballo, teatro) da realizzarsi nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre 2008. Fanno parte della rete i soggetti istituzionali che operino d’intesa con gli artisti e le associazioni Culturali del loro territorio per l’organizzazione di eventi artistici e precisamente Festival, Rassegne ed Eventi a progettualità culturale.
La Provincia di Foggia, attraverso l’Ufficio Cultura e Grandi Eventi, svolgerà il ruolo di coordinamento della rete. Saranno sostenute economicamente dalla Provincia, soggetto coordinatore della rete stessa, le iniziative e gli eventi culturali fino al limite della disponibilità finanziaria prevista. Saranno privilegiate le iniziative presentate dagli Enti Locali in collaborazione con gli artisti e le Associazioni culturali.
La rete si propone di coordinare e promuovere le diverse espressioni della creatività degli artisti e delle associazioni culturali della provincia di Foggia. I campi di azione che si intendono sostenere sono Promozione e comunicazione (Elaborazione del calendario estivo degli eventi e del relativo materiale promozionale, pubblicazioni varie), Consulenza e informazione (Informazioni su opportunità nazionali ed europee, Elaborazione di progetti, Contatti con partner italiani ed europei), corsi di formazione professionale, manifestazioni. Il settore cultura ha predisposto dei moduli per enti locali, associazioni e artisti che vorranno candidarsi a fare parte della rete e proporre eventi per la prossima estate.
“Si tratta di uno sforzo programmatorio non comune che nasce dalla volontà di evitare sovrapposizioni tra i vari eventi, di dare vita ad una selezione qualitativa e di creare importanti filoni tematici come potrebbero essere quelli della cultura folk e popolare”, conclude Manduzio.

Renzo Arbore testimonial del ‘Five Festival Sud System’

Sarà Renzo Arbore a tenere a battesimo FFSS (Five Festival Sud System), il brand adottato da Apt e Provincia di Foggia per indicare una sinergia tra le principali manifestazioni culturali della Capitanata: “Carpino Folk Festival”, “Orsara Jazz Festival”, “Suoni in Cava (Apricena)”, “Festival d’Arte dei Monti Dauni”, “FestambienteSud”.
E’ quanto fanno sapere Nicola Vascello e Giuseppe De Leonardis, rispettivamente commissario dell’Apt di Foggia ed assessore provinciale al turismo.
Il 21 febbraio prossimo, nell’area conferenza stampa del padiglione della Regione Puglia, alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, lo showman foggiano presenterà la nascita di questo nuovo evento con grandissima valenza culturale e turistica.
“Five Festival Sud System  – ha detto Nicola Vascello – punta a diventare uno degli eventi culturali del centro sud. Accettando il nostro invito – ha aggiunto – Renzo Arbore ha dimostrato per l’ennesima volta di essere persona gentile e sensibile e di aver conservato integro nel tempo il grande amore per la sua terra d’origine”. L’idea dell’Azienda di Promozione Turistica, con l’appoggio di Provincia e Regione, è proprio quella di un unico festival di grande qualità che, con i suoi due mesi di programmazione, 160.000 spettatori e ben venti comuni, tra Gargano e Monti Dauni, coinvolti, diventerà, ogni anno di più, un vero e proprio evento.

Nasce FFSS, un cartellone per cinque festival

Presentato ‘Five festival sud system’, la rete integrata delle cinque principali manifestazioni musicali di Capitanata

“Una grande rete delle cinque più importanti manifestazioni musicali di Capitanata per mettere in vetrina il meglio delle nostre risorse”. Così il presidente della Provincia di Foggia, Carmine Stallone, ha illustrato il contenuto dell’iniziativa “Five festival sud system” la rete unitaria che crea una sinergia integrata tra "Carpino Folk Festival", "Orsara Jazz Festival", "Suoni in Cava (Apricena)", "Festival d’Arte dei Monti dauni", "FestambienteSud".
Alla conferenza di presentazione di “Five festival sud system” erano presenti
Giuseppe De Leonardis, assessore provinciale al Turismo, Rino Manduzio, delegato alla Cultura e ai Grandi Eventi della Provincia di Foggia, Mario Simonelli, sindaco di Orsara, Vito Zuccarino, sindaco di Apricena, Luciano Castelluccia, direttore artistico del "Carpino Folk Festival", Franco Salcuni, direttore di "FestambienteSud", Gianna Fratta ("Festival d’arte dei Monti Dauni"), Nicola Vascello, commissario Apt di Capitanata.
“I dati sulla partecipazione a questi eventi, circa 120 mila spettatori all’anno, ci hanno spinto ad osare di più. Creare una programmazione unitaria vuol dire andare oltre i confini del territorio provinciale e porsi in relazione con le più avanzate realtà della Puglia e d’Italia”, ha proseguito Stallone. Da questo momento, dunque, i cinque eventi si muoveranno in sinergia come un’unica manifestazione promuovendo un cartellone unitario già a partire dai prossimi appuntamenti. Entro febbraio sarà presentato un programma unitario con i nomi di tutti gli artisti che parteciperanno, in modo tale da poterlo presentare ufficialmente alla Bit di Milano.
“Sulla scorta degli ottimi risultati che abbiamo avuto lanciando un cartellone unitario per Teatro del Fuoco e Oda Teatro, la Provincia di Foggia ha inteso lanciare una nuova sfida. Investendo sul patrimonio consolidato di questi cinque eventi di alto profilo culturale e sociale vogliamo creare un cartellone unitario che eviti le sovrapposizioni di date tra i vari eventi e possa fungere da laboratorio di sperimentazione e da contenitore in grado di delineare un’offerta musicale molto completa: dal folk, alle tradizioni popolari, alla musica classica, al Jazz, alla libera espressione dei talenti di tanti nostri giovani”, ha affermato Manduzio.
“Questa sperimentazione, il “Five festival sud system”, rappresenterà un potente strumento per incentivare lo sviluppo e la crescita del turismo in Capitanata e per rafforzare la presenza e la capillarità dell’offerta culturale delle istituzioni sul territorio”, ha dichiarato De Leonardis.
“Questi appuntamenti, nel corso degli anni, sono cresciuti diventando appuntamenti e punto di riferimento di grande importanza. Con la nascita di una programmazione integrata, noi compiamo la scommessa più importante: le cinque manifestazioni, giunte alla fase della piena maturità, diventano una programmazione unica che dovrà fungere da snodo strategico per lo sviluppo dell’indotto turistico”, ha illustrato Vascello.
A seguire gli interventi degli esponenti dei cinque eventi.
Comunicato Stampa Provincia di Foggia

F.F.S.S., cinque festival sotto un unico brand

Si tratta diindicare una sinergia tra le principali manifestazioni culturali della Capitanata: “Carpino Folk Festival”, “Orsara Jazz Festival”, “Suoni in Cava (Apricena)”, “Festival d’Arte dei Monti Dauni”, “FestambienteSud”.

 

Foggia – Si chiama F.F.S.S. (Five Festival Sud System) il brand adottato da Apt e Provincia di Foggia per indicare una sinergia tra le principali manifestazioni culturali della Capitanata: “Carpino Folk Festival”, “Orsara Jazz Festival”, “Suoni in Cava (Apricena)”, “Festival d’Arte dei Monti Dauni”, “FestambienteSud”. Cinque festival di grande importanza, che adesso, sotto un unico marchio, potranno fare sistema ed essere esportati in tutta la Puglia e soprattutto nel resto dell’Italia. L’idea dell’Azienda di Promozione Turistica, con l’appoggio di Provincia e Regione, è proprio quella di un unico festival di grande qualità che, secondo il commissario dell’Apt Nicola Vascello, “Si appresta a diventare uno degli eventi culturali più importanti dell’Italia meridionale, con i suoi due mesi di programmazione, 160.000 spettatori e ben venti comuni, tra Gargano e Monti Dauni, coinvolti”. (Il Grecale)

Archivi

I tuoi cinquettii

Ospiti